HOME

IMPASTATRICE

IMPASTATRICE


La migliore impastatrice per pane

La migliore impastatrice per pane


L’impastatrice per pane e pizza rappresenta da sempre nell’immaginario collettivo la macchina che ha rivoluzionato l’arte della produzione di pasta, pizza, pane e dolci. Il legame tra impastatrice è genuinità dei prodotti fatti a mano è passata attraverso alla prima famosa e indistruttibile macchina manuale per pasta degli anni ‘30, la più recente e tecnologia delle varie impastatrici a spirale professionali, per arrivare fino alle impastatrici/robot da cucina e ristorante prodotte artigianalmente da aziende italiane.
Questi prodotti sono ancora tutti disponibili nelle loro versioni riviste e aggiornate, pronti a soddisfare le diverse esigenze di chi decide di acquistare una impastatrice. Ma quale scegliere?
La prima che esaminiamo è l'impastrice manuale, gioiello meccanico realizzato in acciaio cromato che ha dalla sua: la robustezza (praticamente indistruttibile), la compattezza (lo si ripone facilmente in un pensile quando non serve) e la modularità (si possono aggiungere gli accessori come il motore elettrico, l’accessorio per fare i ravioli ripieni, etc. quando servono veramente). Però non è una impastatrice visto che serve “solo” per trafilare l’impasto precedentemente lavorato per ottenere pappardelle, lasagne, spaghetti, gnocchi sardi, ravioli ripieni, etc.
C’è da dire che impastare a mano non è un’operazione difficile o lunga ma può risultare faticosa. Quindi se pensate di preparare la pasta fatta in casa non più di una volta alla settimana e non siete interessati alle altre funzionalità offerte dalle impastatrici, allora potrebbe valer la pena acquistare questo splendido apparecchio. Ovviamente sarete sempre in tempo, in caso cambiaste idea, ad aggiungere al vostro corredo una semplice impastatrice elettrica.
Veniamo quindi ad esaminare le vere proprie impastatrici che oramai si distinguono sempre meno dai così detti robot da cucina in quanto anche le prime offrono una miriade di funzionalità e accessori. Questa profusione di accessori ci permette di utilizzare l’impastatrice per preparare e trafilare la pasta, montare la panna, preparare il gelato, etc.. Si tratta quindi di apparecchi flessibili ma che d’altro canto occupano molto spazio. Andando su prodotti di sicura qualità come le macchine impastrici per pane professionali, dobbiamo ben sapere che si tratta di apparecchi non facili da riporre dentro un pensile visto il loro peso e ingombro. In ogni caso queste impastatrici sono robuste e dal design accattivante (da esposizione secondo alcuni). Personalmente lascio la mia impastrice per pizza sempre in bella mostra sul piano di lavoro. Comunque, se la nostra passione è impastare, questi apparecchi ci daranno grandi soddisfazioni e non ci verrà alcuna voglia di nasconderli.
Il motivo per cui ho citato le impastrici a spirale professionali è legata al fatto che si tratta di elettrodomestici di provata robustezza e durata nel tempo. Il loro motore è collocato nella testa dell’apparecchio e la trasmissione del movimento alle pale è totalmente meccanica, con vantaggi in termini di efficienza e limitata usura dei componenti. Il contenitore/vaschetta è solido e dalla rilevante capacità (fino a 5-6Kg.), il che permette, in pochissimo tempo, di preparare pasta fresca per “sfamare un piccolo esercito”.

Il vantaggio di fare le torte in casa con impastrici planetarie professionali

Il vantaggio di fare le torte in casa con impastrici planetarie professionali


Le impastatrici per uso domestico e professionali sono anche chiamate “planetarie”, in relazione al particolare movimento delle pale. Per l’uso domestico si preferisce utilizzare questo tipo di meccanica perché risulta essere il miglior compromesso in termini di funzionalità in quanto permette di realizzare anche altri tipi di lavorazione (montare la panna, etc.). Per l’uso prevalentemente professionale si tende ad utilizzare le impastatrici a spirale o a bracci tuffanti che garantiscono una lavorazione molto efficiente evitando, tra le altre cose, il surriscaldamento dell’impasto. Esistono infatti alcune lavorazioni, come quella per la produzione della pasta frolla, dove è necessario non far scaldare l’impasto.

Le migliori macchine per pasta da acquistare al prezzo più basso

Le migliori macchine per pasta da acquistare al prezzo più basso


Certo, avete tutti capito bene, finalmente ho acquistato potrò produrre pasta fresca con la macchina per fare la pasta. Il popolo italiano siamo conosciuti nel mondo per la nostra squisita cucina e per i suoi due alimenti più famosi ed invidiati, la pasta e la pizza. Logicamente, conoscere tutte le caratteristiche per fare l'impasto perfetto con farina e uova della pasta, ci permette di aggiungere alla nostra alimentazione dei cibi salutari e genuini. Possedere nella propria cucina un elettrodomestico professionale che ti permette di fare la pasta in ogni momento e con prodotti di cui si conosce la provenienza è sicuramente una cosa di estrama importanza per noi e per la salute di tutti i nostri cari. E' fondamentale per preparare in maniera autonoma nella nostra casa o nel nostro ristorante, la scelta accurata della macchina per fare la pasta migliore che ci permetterà di fare molteplici formati diversi di pasta fresca. Infatti per riuscire a fare una perfetta pasta, oltre ad ingredienti di qualità, come la farina e le uova, bisogna anche conoscere le caratteristiche della macchina per fare la pasta la quale deve essere acquistata in base le nostre esigenze. Dunque la capacità d'impasto, quindi farina più liquido, della macchina per pasta è la prima caratteristica da considerare, in quanto mediamente una famiglia composta da quattro individui consuma circa 80-90gr di pasta fresca a testa. Quando avere scelto la vostra giusta macchina per la pasta vi consigliamo di controllare se, dopo avere introdotto farina e liquido, l'impasto ha la consistenza e granulosità simile a chicchi di riso, quindi non deve essere ne troppo compatto ne molle.
Per avere subito un preparato ideale occorre tenere presente che per ogni kg di farina servono circa 400ml di liquido (uova, acqua, verdure passate, ecc...). Successivamente, per la perfetta estruisione della pasta, la trafila in bronzo dovra raggiungere una temperatura sufficentemente calda per far si che dei formati di pasta come fusilli, caserecce, maccheroni, ect, abbiano fin da subito la forma ideale. Per pulire il residuo dell'impasto dalle trafile in bronzo delle macchine professionali per pasta è molto semplice perchè basta lasciare le trafile immerse nell'acqua per far si che la pasta al loro interno resti sempre molle e quindi facilmente rimovibile durente i successivi impasti. Possiamo concludere affermando che da quando ho la macchina pasta fresca a casa non passo più di due giorni senza farmi uno spettacolare piatto di spaghetti al pomodoro o all'anitra....che bontà!

La comodità di un'impastrice con funzione cooking

La comodità di un'impastrice con funzione cooking


Si tratta di apparecchi abbinano la capacità di impastare alla funzione cottura. Tra questi troviamo i robot professionali da cucina e le macchine per la pizza e il pane. Queste ultime hanno un’applicazione molto limitata in quanto sono studiate per un compito molto specifico e quindi con una limitata flessibilità d’impiego. Il loro prezzo è tendenzialmente basso (50€ – 150€) specialmente se confrontato con altre macchine-cooking. Non mi dilungo troppo nella descrizione di questi apparecchi perché la loro capacità di impastare è legata unicamente alla produzione del pane. Per dovere di cronaca segnalo, come indicato su alcuni post, che qualcuno ha provato ad utilizzare la macchina per il pane come semplice impastatrice con risultati alterni. Il problema principale sembra essere la durezza dell’impasto che per alcune lavorazioni può provocare il surriscaldamento dell’apparecchio. Tornando all'impastrice con le funzioni di coolking, la descrizione sarà necessariamente più lunga in quanto si tratta di apparecchi in grado di fare molte cose. Se non avete voglia di leggere il resto vi anticipo subito che il problema di questi apparecchi è proprio il fatto che fanno troppe cose finendo col non farne bene nemmeno una. In realtà una cosa la fanno bene: le creme, la bescamella e la polenta, che devono essere cotte a temperatura moderata rimestando continuamente il composto. Mi sembra un po’ pochino per un apparecchio come questo che costa 1.000 euro. Forse sembro un po’ troppo critico ma se devo valutare questi prodotti sulla base della capacità di impastare allora posso tranquillamente dire che c’è di meglio a prezzi più convenienti. Ia macchina con funzione cooking non professionale impasta male perché le lame alla base dell’apparecchio durante la lavorazione dell’impasto danneggiano continuamente la maglia glutinica invece di favorirne la formazione. Per alcune lavorazione (pane, pizza, etc.) è essenziale ottenere una buona maglia glutinica per dare struttura all’impasto. L'impastatrice invece lavora molto meglio la pasta limitando il maltrattamento dell’impasto e quindi senza alcun dubbio mi sento di consigliare questa marca. Ricordo comunque che nella versione Cooking, quindi con la possibilità di cuocere gli alimenti costa parecchio (circa 1.000 euro). Allora il mio consiglio è quello di acquistare un macchina senza funzionalità cooking. C’è ne sono molti ma il migliore è senza dubbio l'impastatrice professionale con funzione cooking che rispetto ai modelli più economici permette di lavorare l’impasto ad una velocità più bassa. In alcune lavorazioni la bassa velocità di rotazione delle pale è un enorme vantaggio. Questo apparecchi costa di listino circa 600 euro ma è possibile trovarlo in offerta anche a metà del prezzo. Clicca qui per vedere le offerte su questo prodotto.

Fare la pizza e il pane con impastatrici a spirale

Fare la pizza e il pane con impastatrici a spirale


Acquistare e quindi possedere a casa o nella propria pizzeria un'impastatrice a spirare che permette di lavorare perfettamente la farina e i liquidi necessari per la realizzazione di impasti per la pizza, per il pane e per la pasta, è sicuramente una cosa magnifica!
Le caratteristiche di queste impastatrici professionali a spirale con capacità d'impasto di 5 kg sono ideali per famiglie, pizzerie e panifici. Questa macchina per fare la pizza e il pane è la compatta della gamma, pur mantenendo tutte le caratteristiche eccellenti della serie.
Quali ingredienti possono essere introdotti nella vasca della nostra impastatirce? Beh sicuroamente sono elementi base come la farina, l'acqua, l'olio, lo strutto, il sale e lo zucchero.
Questa impastatrice per pizza è adatta per impasti teneri con 55-70% di acqua o medio duri con 50-55% di acqua e il prodotto finale non dovrà superare il peso di 5 kg.
Solamente con questa impastatrice a spirale è vivamente sconsigliato l'utilizzo d'impasti d'uova perchè possono causare rotture meccaniche anche molto gravi.
La sua vasca fissa in acciaio inox 304 ha una capacità di farina di circa 3 kg e una capacità in litri di circa 7 lt.
Le trasmissioni dirette a catene permettono l'eliminazione dell'olio ed eliminano i noiosi rumori e costose manutenzioni.
La spirale e l'asta spacca pasta sono costruite in acciaio inox speciale, resistenti alle più forti sollecitazioni ed il pannello di comando è in bassa tensione (24 Volts).
Senza nessun costo aggiuntivo si possono inoltre scegliere il tipo di alimentazione, monofase o trifase, e il tipo di verniciatura antigraffio, rossa, grigia o bianca.
Questa macchina per impastare è dotata di riparo mobile interbloccato che se sollevato dalla posizione di lavoro provoca lo spegnimento ed arresto immediato della vasca.